Ossessivo-Compulsivo

by Marzia Benvenuti 10. febbraio 2013 18.13

Il disturbo ossessivo-compulsivo rientra all'interno dei disturbi di ansia.

 

 E' così denominato in quanto è caratterizzato perlopiù da ossessioni, le quali consistono in idee, pensieri, impulsi e immagini ricorrenti che insorgono improvvisamente nella mente del soggetto e che vengono percepiti come intrusivi, fastidiosi e privi di senso. Le compulsioni sono invece degli atti mentali, rituali ripetitivi che seguono delle regole precise con lo scopo di neutralizzare o prevenire un disagio o una situazione temuta.

L'insieme di questi elementi è supportato da un importante emozione che domina il soggetto, ovvero il senso di colpa e un elevato senso di responsabilità. Sembra che queste due emozioni predicono la tendenza a mettere in atto le ossessioni e le compulsioni.

Chi è affetto da questo disturbo, soffre perlopiù di ansia per mantenere tutto sotto controllo, per evitare spiacevoli imprevisti che possono far subentrare il senso di colpa. Così facendo si innescano questi pensieri, ossessioni, in cui il soggetto è portato a ruminarci sopra, e a non farne più a meno, rimanendo incastrato all'interno di un circolo vizioso.

Stessa cosa vale per le compulsioni, diventano dei veri rituali, ripetitivi e sempre più costanti che spesso arrivano ad occupare la maggior parte del tempo di un individuo.

Infatti, i soggetti con questa tipologia di disturbo si lamentano proprio del fatto che la loro vita è vincolata da i rituali, ma nonostante tutto non possono non farli, proprio perchè l'insieme di queste azioni tende a tenere sotto soglia l'ansia e il senso di colpa.

Il disturbo ossessivo compulsivo può essere un disturbo veramente invalidante sia per chi ne soffre, sia per i familiari. La terapia psicoterapica e in alcuni casi anche farmacologica può essere di aiuto. Le terapie maggiormente consigliate sono proprio la cognitivo comportamentale e la sistemico relazionale.

Se pensi di soffrire di questa patologia o desideri avere una consulenza informativa puoi rivolgerti ai professionisti di Psicologo360.it

 

 

Mettiamo la Psicologa Annalisa Greco.... sul lettino!

by Redazione Psicologo360 24. ottobre 2011 15.25

 

Conosciamo un pò di più la dott.ssa Annalisa Greco

Qual è la tua specializzazione? Sono psicologa ad indirizzo clinico- dinamico. Nella mia attività mi occupo di problematiche relative a disturbi d’ansia, attacchi di panico, disturbi dell’umore, disturbi alimentari, difficoltà di apprendimento ed altro. Ho lavorato molto con bambini ed adolescenti oltre che con adulti ed anziani.

Meglio la vita di coppia o quella da single? Non importa se si è single o in coppia. Ciò che conta è raggiungere un equilibrio personale che permetta di stare bene con se stessi.

Solo dopo aver fatta propria questa condizione, si può pensare di stare bene insieme ad un’altra persona.

 

Il più grande successo e il più grande fallimento della tua vita (fino ad ora...).Grandi fallimenti non ci sono stati, solo piccoli momenti di difficoltà che mi hanno stimolata a reagire e mi hanno fatta diventare quella che sono ora.

E sono state proprio queste cadute a far sì che raggiungessi le mie più grandi soddisfazioni: amore, famiglia, amicizia ed un lavoro che mi permette di fare ciò che più mi piace e mi realizza, ossia ascoltare le persone ed aiutarle a stare meglio.

 

Per rilassarsi, meglio un film, un romanzo o otto ore filate di sonno? Meglio un film ma anche un romanzo, se particolarmente coinvolgente, rappresenta un’ottima alternativa.

Per rilassarmi davvero, però, una bella serata con gli amici occupa il primo posto.

 

Che rapporto hai con internet e con le nuove tecnologie? Ritengo che la tecnologia moderna rappresenti un’ottima fonte di conoscenza e di possibilità di crescita sia personale che professionale. E’ uno strumento utilissimo per rimanere continuamente aggiornati ed in contatto con persone anche molto distanti. Nonostante tutto ciò, continuo a preferire il mondo reale a quello virtuale!

Sei iscritta a Facebook o a Google+?. Sono iscritta a Facebook.

Sui Social Network l’amicizia è reale o virtuale?

Se coltivate esclusivamente a distanza senza un incontro faccia a faccia, le conoscenze nate via internet non possono che limitarsi ad un piano puramente virtuale.

Questo non esclude che in futuro, con una frequentazione reale, esse non si trasformino in vere e durature amicizie. L’importante è non nascondersi dietro ad un monitor solo per paura di affrontare il mondo reale e l’inevitabile impegno che un rapporto comporta.

 

Essere felici per te significa...? “La gioia non la si trova negli oggetti che ci circondano, ma nel più profondo dell’anima”. Concordo con questa dichiarazione di Madre Teresa: la felicità per me è un insieme di più fattori che dobbiamo ricercare dentro di noi e nell’amore delle persone che ci stanno accanto.

 

Entra ora in contatto con la dott.ssa Annalisa Greco

 

 

 

 

Mettiamo la Psicologa Eleonora Spoto.... sul lettino!

by Redazione Psicologo360 17. ottobre 2011 11.03

Conosciamo un pò di più la dott.ssa Eleonora Spoto

Qual è la tua specializzazione? Mi occupo principalmente di disturbi d'ansia,  attacchi di panico, somatizzazioni e sintomatologie legate allo stress psico-corporeo.

Meglio la vita di coppia o quella da single? Penso sia buono crearsi la vita che ci rende pienamente appagati e soddisfatti senza rientrare necessariamente all'interno di categorie.  

Il più grande successo e il più grande fallimento della tua vita (fino ad ora...). Non mi piace parlare  ne di successi ne fallimenti ma semplicemente di esperienze significative che hanno segnato la mia vita. I fallimenti non sono altro che modi per comprendere meglio le nostre attitudini e indirizzare le energie verso attività a noi più affini.

 

Per rilassarsi, meglio un film, un romanzo o otto ore filate di sonno? Un bel film, magari un thriller psicologico.

 

Che rapporto hai con internet e con le nuove tecnologie? Ho un bel rapporto, mi permette sia di agevolarmi nel lavoro sia di restare in contatto con gli affetti che vivono lontano da me.

Sei iscritta a Facebook o a Google+? Si, sono iscritta a facebook.

 

Sui Social Network l’amicizia è reale o virtuale? L'amicizia è reale se già preesiste al social network, in caso contrario ho seri dubbi sulle relazioni non vissute. 

Essere felici per te significa...? La felicità è sempre  sfuggente, solo la serenità interiore ci concede di entusiasmarci ancora alla vita.

Entra ora in contatto con la dott.ssa Eleonora Spoto

Mettiamo la psicologa MariaCristina Rebay.... sul lettino

by Redazione Psicologo360 1. agosto 2011 18.09

Conosciamo un pò di più la dott.ssa MariaCristina Rebay

Qual è la tua specializzazione? Sono una psicologa clinica con specializzazione in psicoterapia ipnotica. Mi occupo soprattutto di patologie e disturbi d'ansia, panico, disturbi dell'umore, disordini del comportamento alimentare (anoressia, bulimia ed iperfagia), problemi infantili, adolescenziali e  scolastici  e problematiche di coppia e della sfera sessuale.

 

Meglio la vita di coppia o quella da single? Per come la vedo io di gran lunga meglio la vita di coppia, in due si sta meglio , ci si completa, confronta, si impara ad essere meno egoisti e se si è fortunati  si impara cosa significa la parola amore, quello vero, quello condiviso e progettuale...siamo nati per stare in due insomma.

 

Il più grande successo e il più grande fallimento della tua vita (fino ad ora...). I miei più grandi successi si chiamano Filippo e Maria Vittoria e sono la cosa più straordinaria che io abbia realizzato  nella mia vita, senza di loro tutto perderebbe di senso.

Il mio più grande fallimento per ora (e spero per sempre) non c'è stato, ma solo piccole grandi cadute da cui mi sono sempre rialzata, con fatica ma rialzata.

 

Per rilassarsi, meglio un film, un romanzo o otto ore filate di sonno? Il sonno per me è una necessità, di leggere libri in questo momento della mia vita ho poco tempo, mentre un bel film quando i bimbi dormono è decisamente un bel modo di rilassarsi.

 

Che rapporto hai con internet e con le nuove tecnologie? Adoro internet e lo spazio infinito di possibilità che ti offre lavorative e non.

 

Sei iscritto a Facebook o a Google+? Sono iscritta a Facebook che mi aiuta a tenere un sacco di legami che altrimenti avrei perso.

 

Sui Social Network l’amicizia è reale o virtuale? Dipende da come lo si sa gestire è un mezzo quindi può essere usato bene o male, io come ho detto lo uso per gestire rapporti reali che ci sono già stati e che e' possibile toccare con mano, c'è invece gente che lo usa come surrogato delle relazioni reali e qui si può cadere anche in vari gradi di patologie.

 

Essere felici per te significa...? Ci ho riflettuto proprio da poco, essere felici è quando scopri che la gioia di chi ami è la tua, anzi ancora di più.

 

Entra ora in contatto con la dott.ssa Cristina Rebay

 

Commenti recenti

Comment RSS

Psicologia e Letteratura