Mettiamo la psicologa Monica Dellupi ... sul lettino

by Redazione Psicologo360 26. luglio 2011 16.52

Conosciamo un po' di più la dott.ssa Monica Dellupi

Qual è la tua specializzazione? La mia specializzazione è la psicoterapia ad approccio cognitivo comportamentale. La psicoterapia cognitivo comportamentale è un percorso che l’individuo ed il terapeuta intraprendono insieme dopo aver valutato qual è il problema e quali sono gli obiettivi che la persona vuole raggiungere attraverso il trattamento.

L’approccio cognitivo comportamentale si occupa del trattamento dei:disturbi d’ansia (ansia generalizzata, attacchi di panico, fobie specifiche, fobia sociale e disturbo ossessivo compulsivo) disturbi alimentari (anoressia e bulimia) disturbi dell’umore (depressione e disturbo bipolare) disturbi della personalità

Meglio la vita di coppia o quella da single? Ritengo che per me sia migliore e più soddisfacente la vita di coppia se il rapporto è appagante e rende felici, altrimenti, come si suol dire, “meglio soli che mal accompagnati”.

Il più grande successo e il più grande fallimento della tua vita (fino ad ora...)

Uno dei fallimenti della mia vita è stato quello di non riuscire ad imparare a giocare bene a tennis nonostante le numerose lezioni private. Il mio più grande successo è stata la perseveranza negli studi e nel mio percorso professionale, mi ha dato la possibilità di svolgere questa professione che per me rappresenta anche una grande passione.

 

Per rilassarsi, meglio un film, un romanzo o otto ore filate di sonno? Per rilassarsi non c’è niente di meglio che farmi un bel sonno rigenerante di 8 ore.

 

Che rapporto hai con internet e con le nuove tecnologie? Ritengo che le nuove tecnologie siano un mezzo comunicativo efficace ed efficiente, le utilizzo quotidianamente.

Sei iscritto a Facebook o a Google+? Sono iscritta a Facebook

Sui Social Network l’amicizia è reale o virtuale? Le conoscenze nate attraverso i social network la maggior parte delle volte sono virtuali, se ci si limita a coltivarle esclusivamente a distanza. Spesso le persone nei social network si presentano con false identità. Come si può dire di conoscere una persona e di esserne amici senza averla mai incontrata, senza aver mai mangiato una pizza o bevuto qualcosa con lei?

 

Essere felici per te significa...? Nel libro di Thorkild Hansen “Arabia Felix” è narrata la storia di una spedizione scientifica danese nello Yemen, la terra che porta il nome di Arabia Felice. Perché è chiamata così? Esiste il paese della felicità? In arabo Yemen significa la mano destra, lo Yemen è quindi semplicemente il paese che si trova a destra, la parola “destra” ha finito per significare felice.

“Tutto si basa su un equivoco. Ci sono paesi in cui siamo stati felici, ma non ci sono paesi felici. Né a nord, né a sud. Né a destra, né a sinistra. Né lontano, né vicino. Dobbiamo correggere questo errore di traduzione, anche se così diventa tutto più difficile. Perché, se ci fosse qualcosa di vero, se la felicità si trovasse anche solo nel paese più lontano e il viaggio per raggiungerlo comportasse i più grandi rischi e potesse essere intrapreso solo a prezzo dei peggiori sacrifici, noi partiremmo subito. Perché sarebbe in ogni caso più facile raggiungerla là che non nell’unico posto dove si trova davvero, il posto che è più vicino del paese più vicino eppure è più lontano del paese più lontano, perché questo posto non si trova fuori, ma dentro di noi”

La felicità è quindi dentro di noi, se impariamo a rispettare noi stessi la troviamo.

 

 

Entra ora in contatto con la dott.ssa Monica Dellupi

 

 

 

 

Add comment

  Country flag

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

Commenti recenti

Comment RSS

Psicologia e Letteratura