Che cos'è l'ansia

by Dott.ssa Monica Dellupi 6. December 2011 19:18

 

L’ansia è un’emozione, è il timore per qualcosa che si ritiene possa accadere in futuro. L’ansia sarà tanto più intensa quanto più grande si immaginerà il pericolo.

 

Il nostro organismo entra in uno stato di allerta, derivante dall’emozione primordiale della paura, per prepararsi quindi ad affrontare il pericolo oppure a fuggire. L’ansia si manifesta attraverso svariati sintomi fisici: il cuore aumenta il ritmo, il respiro si fa affannoso, a volte le mani sudano, la nostra muscolatura si tende, tutti i nostri sensi sono in uno stato di allerta.

 

L’ansia e le emozioni di allarme ad essa simili, quali panico, angoscia e paura hanno degli aspetti adattivi, ma anche disfunzionali. Prendiamo in considerazione la paura: quando proviamo paura il respiro diventa più rapido e così anche il nostro battito cardiaco, questa emozione ci segnala un pericolo e ci consente di prepararci per metterci in salvo. Di solito la reazione di paura è intensa e diminuisce per poi cessare quando il pericolo  si allontana, nell’ansia invece il pericolo è percepito come meno intenso e più vago, ma l’emozione è più prolungata.

 

La persona ansiosa fa di continuo ipotesi negative su eventi che gli possono capitare da ora fino alla fine della sua vita e questo genera un continuo e logorante rimuginio. Preoccuparsi per il futuro inoltre non diminuisce la probabilità che un evento negativo si verifichi.

 

Come sosteneva George Kelly, (1955) è minaccioso ciò che appare imprevedibile, quindi ci spaventa ciò che non conosciamo, che non possiamo prevedere e di conseguenza controllare.

 

L’ansia è presente in tutti i disturbi, in una fase del loro decorso compare una componente ansiosa, ad esempio le fasi profonde di depressione o i disturbi correlati all’uso di sostanze.

 

Ma si può guarire dall’ansia? Si può imparare a gestirla, prendendo consapevolezza di come si funziona. Ad esempio l’intervento cognitivista è consigliato da tutte le più recenti ricerche della “Evidence Based Medicine”.

 

Se ritieni di essere speso preda dell'ansia o più semplicemente desideri approfondire questa tematica contatta lo staff di Psicologo360.it

 

Comments (4) -

mirko Italy
7/2/2012 9:18:58 PM #

come devo curare qst attakki di panico o qst sintimo di vomito ke o sempre ?

admin Italy
7/6/2012 10:46:17 AM #

Buongiorno mirko
la cosa migliore per avere una consulenza personalizzata è contattare uno dei professionisti di Psicologo360 attraverso questo link https://www.psicologo360.it/elenco-psicologi.aspx può scegliere in base al profilo che è più in linea con la sua necessità.

grazie

Fabiola Italy
10/24/2012 3:51:30 PM #

  
Mi chiedo: Se negli utimi 8  anni ho sofferto per degli uomini "non adeguati", con una separazione; e poi per ultimo ho avuto un compagno con cui spesso sono entrata in conflitto. per esempio lui non comprendeva il mio stare sulla difensiva e comunque non comprendeva i miei bisogni di rassicurazione, i miei bisogni di stare con lui e con mio figlio a casa la sera, o, aveva una comunicazione superficiale, che mi feriva,
oggi i mei stati d'ansia e di panico che mi vengono continuamente durante il sonno sono collegati alla paura di soffrire ancora per le incomprensioni con quest'uomo? ovvero l'incertezza del futuro dato che lui non lavora ancora? ovvero
il fatto che qualche mese fa io rivendicavo i miei bisogni di uscire e svagarmi e lui non faceva nulla per farmi vivere un pò?

admin Italy
11/2/2012 10:47:45 AM #

Buongiorno e grazie per averci scritto. La invitiamo a contattare direttamente la dott.ssa Monica Dellupi al seguente link www.psicologo360.it/.../3-monica-dellupi.aspx
per poter avere indicazioni relative al suo problema.
grazie

Pingbacks and trackbacks (1)+

Add comment

  Country flag

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

Commenti recenti

Comment RSS

Psicologia e Letteratura