La pornodipendenza come si manifesta?

by Dr. Massimiliano Paglione 6. March 2012 17:24

 

La pornodipendenza è una patologia che negli ultimi anni ha avuto un incremento esponenziale dovuto soprattutto alla maggior fruibilità di materiale pornografico, causato dalle nuove tecnologie come internet che ne ha reso praticamente illimitato l’accesso sia in termini di quantità che di tempo. Solitamente essa si riscontra negli uomini (anche se la popolazione femminile che ne risulta affetta è in rapida ascesa, con un rapporto stimato di 1:4), e colpisce indistintamente soggetti di ogni età, livello culturale, credo religioso, orientamento sessuale. La pornodipendenza si manifesta come una “ricerca compulsiva di emozioni piacevoli”: queste emozioni si concretizzano per lo più nella visione di materiale porno o l’utilizzo di chat erotiche. Durante queste contemplazioni il soggetto mette in atto una sorta di “masturbazione controllata” con la quale mantiene il livello di eccitazione il più a lungo possibile trascinando l’attività per ore. La masturbazione compulsiva termina quando sopraggiunge un malessere fisico oppure il disagio per la propria azione sovrasta finalmente il piacere e si attua l’unica via d’uscita possibile, ossia l'eiaculazione. Con il successivo calo immediato della tensione, sopraggiunge il disprezzo per le immagini fino a quel momento contemplate e lo sconforto sia per ciò che si è fatto e per il tempo perduto, tempo sottratto alle altre attività quotidiane. I problemi che comporta la pornodipendenza sono vari ed investono in primis la sfera sessuale. Sopraggiunge un calo quasi assoluto del desiderio sessuale che coinvolge sia la ricerca  che la voglia di un partner reale, il quale non può “soddisfare” le fantasie sempre più perverse del soggetto; si scivola in una impotenza parziale o totale con possibilità di erezione ed eiaculazione (per gli uomini) solo attraverso la visione di materiale pornografico; infine si giunge all’emarginazione dell’altro sesso come semplice oggetto di piacere sessuale. Sotto il profilo psicologico e sociale la pornodipendenza si ripercuote su molti aspetti della vita: la masturbazione compulsiva e continuata produce una progressiva sfiducia in se stessi che travolge i rapporti sociali e di amicizia, e indebolisce le capacità di applicazione ed attenzione nel proprio lavoro o studio poiché si è continuamente assorbiti dall’atto masturbatorio o dal suo pensiero.

 

Emblematico è il caso di Franco, un libero professionista che per lavoro era continuamente in rete e si era via via fatto trascinare dalla pornodipendenza in un turbinio di perversioni per le quali aveva accantonato lavoro, affari e famiglia. Più di una volta Franco aveva provato a smettere in maniera drastica definitiva ma ad ogni tentativo si era lasciato sopraffare dalla tentazione ed aveva ricominciato. Nel frattempo le sue perversioni si erano fatte sempre più oscene e contemporaneamente non riusciva ad avere più un sano rapporto con la moglie, verso la quale addirittura sentiva repulsione. La dipendenza lo stava inesorabilmente portando a perdere il suo lavoro, i suoi soldi e soprattutto i suoi affetti, che tra l’altro erano totalmente all’oscuro del problema. Solo dopo aver realizzato la gravità della propria condotta Franco ha chiesto aiuto ad uno specialista ed è  riuscito a focalizzare i perché della sua compulsione, che risiedevano nella bassa autostima e non nella ricerca sfrenata di piacere; pian piano è stato capace di venirne fuori riallacciando una sana e reale vita sessuale con la propria partner e riappropriandosi della sua vita.

 

Per maggiori informazioni  o consulenze personalizzate tramite uno psicologo on line è possibile rivolgersi gli esperti di psicologo360.it

 

 

Comments (2) -

lorenzo marcon Italy
3/3/2013 7:52:03 PM #

buona sera vorrei sapere come si può uscire da questa patologia  , cordiali saluti

admin Italy
3/5/2013 8:51:05 AM #

Buonasera, le consigliamo di contattare il dott. Massimiliano Paglione, autore dell'articolo a seguente link www.psicologo360.it/.../...similiano-paglione.aspx per avere un consulto personalizzato.
Buona giornata

Add comment

  Country flag

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

Commenti recenti

Comment RSS

Psicologia e Letteratura