Ipocondria

by Marzia Benvenuti 2. November 2012 14:56

L'ipocondria è la continua paura di ammalarsi, di una qualsiasi malattia. Questa condizione psicologica è riscontrabile nei disturbi di ansia.

Chi ne soffre vive nell'angoscia costante di avere una malattia non diagnosticata, che può arrivare a fargli avvertire sintomi inesistenti e sfociare in veri sintomi psicosomatici.

Alla base del disturbo ipocondriaco c'è una interpretazione erronea di segni e sintomi fisici considerati come indici di gravi malattie.

Si può pensare che esperienze precoci negative o eventi critici particolarmente stressanti, come la perdita di una persona cara o malattie di persone vicine o proprie, possa essere un fattore scatenante per l'insorgenza di questo disturbo psicologico.

Le preoccupazioni vertono su le funzioni corporee (per es. il battito cardiaco, la respirazione); alterazioni fisiche di lieve entità (per es. piccole ferite o una saltuaria allergia); oppure sensazioni fisiche indistinte o confuse (per es. "cuore affaticato"). La persona attribuisce questi sintomi o segni, alla malattia sospettata ed è molto preoccupata per il loro significato e per la loro causa. I soggetti con l'ipocondria possono allarmarsi se leggono o sentono parlare di una malattia, se vengono a sapere che qualcuno si è ammalato. La preoccupazione riguardante le malattie temute spesso diviene per il soggetto un elemento centrale della immagine di sé, un argomento abituale di conversazione, e un modo di rispondere agli stressdella vita. Un comportamento specifico dell'ipocondriaco è la continua ricerca di rassicurazione, questo produce effetto immediato per ridurre il disagio e le sue preoccupazioni, ma ha anche effetto a breve termine, così facendo conduce il soggetto ad una ricerca costante di rassicurazione da parte di numerosi specialisti, ma non solo, contribuendo al mantenimento del disturbo stesso. Il soggetto ipocondriaco non accetta l'idea di essere in qualche modo malato, e così insiste nel tentativo di azzerare ogni potenziale rischio per la sua salute.

Un buon percorso psicoterapeutico cognitivo comportamentale può aiutare coloro che ne soffrono ad uscire dall'insieme di questi circoli viziosi.

Se ritieni di soffrire di questo problema, o vuoi anche semplicemente ricevere una consulenza puoi rivolgerti agli esperti di Psicologo360.

 

Tags:

Ansia

Add comment

  Country flag

biuquote
  • Comment
  • Preview
Loading

Commenti recenti

Comment RSS

Psicologia e Letteratura